Giovani, patrimonio culturale ed arte contemporanea

In Italia ci sono circa 4.500 musei, 501 monumenti e complessi monumentali, 240 aree archeologiche, 53 siti UNESCO. Un comune su tre, quindi, ospita almeno una struttura museale: un patrimonio diffuso con 1,5 musei ogni 100 kmq, uno ogni 13.000 abitanti: il patrimonio artistico e culturale Italiano è immenso. I visitatori, stranieri e italiani, tendono a concentrarsi in poche destinazioni, le più significative e quelle promosse meglio. La concentrazione porta alla congestione di pochi hotspot e al progressivo degrado ed abbandono dei siti culturali meno visitati. Il Paese richiede soluzioni innovative per ridare competitività e attrattività ad ogni polo culturale, integrando e potenziando l’offerta per i visitatori.
Il turismo scolastico oltre ad essere un'esperienza di vita, di socialità e culturale per ogni studente, è una grande opportunità per destagionalizzare il turismo che l’Italia sta sfruttando poco per due motivi:
- il volume di «gite scolastiche» si è drasticamente ridimensionato a partire dal 2011 per motivi di budget
- la scelta delle destinazioni è sempre stata affidata a professori e alunni senza un indirizzo nazionale. Di conseguenza alcune "gite" non vengono fatte per difficoltà di organizzazione. Inoltre la mancanza di un’alternativa polarizzante Italiana porta molte gite verso mete extra-Italia disperdendo opportunità.
Più che in passato i giovani detengono talenti artistici, culturali ed espressivi marginalizzati dagli adulti che non trovano sbocchi e vetrine per essere esposti e mostrati pubblicamente, se non attraverso internet. Attraverso un sistema meritocratico, il Progetto intende avviare al lavoro giovani che oltre alle doti artistiche hanno dimostrato proattività, voglia di fare, disciplina e leadership, caratteristiche necessarie per il rilancio di poli culturali Italiani e portarli alla sostenibilità economica attraverso due azioni: riaccendere l’interesse delle comunità verso i propri poli culturali locali e attirare turisti con iniziative e palinsesti moderni e ben pubblicizzati. Di conseguenza si verranno a creare posti di lavoro e competenze di accoglienza nella località che annualmente verrà scelta come sede dell’evento nazionale che potrà diventare permanente se l’opportunità verrà ben utilizzata e seguita dalle Amministrazioni locali.
Lʼobiettivo è quello di costruire un piano sistemico a livello nazionale che consenta di vivacizzare il turismo presso siti meno noti del patrimonio artistico/culturale italiano attraverso lʼarte e la cultura dei giovani. Il progetto considera gli studenti che ogni anno si iscrivono al biennio finale delle scuole medie superiori in Italia e si rivolge ai circa 380.000 ragazzi che svolgono il cosiddetto «viaggio di fine anno» per proporre un format di gita scolastica, adeguato su scala nazionale e in linea con le finalità didattiche e sociali richieste da questo tipo di esperienza. La gita culminerà in una competizione artistica aperta a tutti gli studenti delle scuole medie superiori e avrà come premio una borsa di studio universitaria e la possibilità unica per uno studente di progettare un sito culturale e partecipare alla sua gestione. I concorrenti delle varie sezioni e i vincitori dei “premi speciali”, suddivisi in discipline visive e di performance, verranno selezionati attraverso una votazione espressa durante la manifestazione nazionale. La competizione rappresenterà di fatto unʼanteprima di quello che sarà lo scenario artistico del nostro paese nellʼimmediato futuro e consentirà di avviare al lavoro tramite meritocrazia giovani proattivi che avranno dimostrato disciplina e capacità di leadership, doti indispensabili per portare alla sostenibilità economica e rilanciare poli culturali minori italiani. I nuovi posti di lavoro e le competenze di accoglienza sviluppati nelle località selezionate per lʼevento finale, inoltre, potranno diventare permanenti qualora lʼopportunità culturale venga ben utilizzata, seguita e comunicata dalle singole amministrazioni locali.
"Europe is Culture – Youth without borders" e’ un  progetto, è una competizione di arte contemporanea suddivisa nelle principali discipline artistiche -musica, danza, arti teatrali e arti visive - riservata ai giovani italiani d’età compresa tra 13 e 21 anni. Tutti i partecipanti per la competizione si riuniranno tra il 28 ed il 30 aprile, in Piazza Carlo Terzo e alla Reggia di Caserta, per esprimersi e competere.
L’evento non avrà solo grande valenza culturale cisto che si svolge in un sito del patrimonio artistico italiano, ma sarà anche una straordinaria possibilità comunicativa per la produzione artistica giovanile italiana ancora inespressa. L’obiettivo dell’evento e’ quello di sperimentare nuovi modi di interazione dinamica tra giovani, arte contemporanea e patrimonio culturale.
Per partecipare all'evento bisogna iscriversi entro il 23 Aprile 2018. Gli studenti che intendono partecipare al concorso artistico dovranno registrarsi preventivamente siti web www.eic-caserta.it ovvero www.jeanmonnet.it, seguendo le indicazioni fornite allo scopo. Le selezioni avranno luogo nei giorni 28, 29 e 30 aprile 2018. Per ogni sezione artistica saranno selezionate tre rappresentazioni che saranno ammesse alla finale che si terrà il 1 maggio 2018 e che proclamerà il vincitore di ogni sezione. ll 1 maggio, ultimo giorno dell’evento, insieme ai giovani finalisti, si alterneranno sul palco gli artisti che parteciperanno al “Tributo a Pino Daniele”, per ricordare la fusione fra blues, pop e world music.
La manifestazione sarà organizzata in tre diversi spazi dedicati ai giovani:
A. Arena dell’Arte: e’ il luogo deputato all’espressione artistica contemporanea grazie alla competizione degli studenti;
B. Arena della Cultura: è lo spazio dove si terranno incontri culturali, di carattere divulgativo e scientifico, con la partecipazione di docenti universitari, esperti, società civile e studenti sui temi della legalità e dell’ambiente in rapporto prevalente con il patrimonio culturale.
C. Arena del Gusto: è uno spazio di educazione alimentare e promozione delle eccellenze agro-alimentari nazionali nell’Anno del Cibo Italiano. Particolare attenzione sarà rivolta alla dieta mediterranea. Saranno gli istituti alberghieri del territorio a prepare ogni giorno i piatti per gli studenti partecipanti utilizzando prodotti di eccellenza forniti da aziende selezionate dalla Camera di Commercio di Caserta.
D. La Cittadella dei giovani: che,  al fine di rendere accessibile agli studenti la partecipazione sarà installato un villaggio di strutture mobili in grado di ospitare fino a 150 posti letto..
Per permettere la partecipazione da tutte le aree d'Italia, sono gia spediti gli inviti a più di 16.000 scuole medie superiori, istituti professionali, accademie di danza, di teatro, conservatori, licei coreutici e musicali italiani.
Il concorso “EUROPE IS CULTURE -YOUTH WITHOUT BORDERS” viene ORGANIZZATO dal Dipartimento di Scienze Politiche dell'Università della Campania “Luigi Vanvitelli” con il Dipartimento di Studi Europei “Jean Monnet” di Locarno (Svizzera), con Fondacioni Europa, in PARTENARIATO con Polo Museale della Campania, Comune di Caserta, Camera di Commercio, Agricoltura e Artigianato di Caserta e con la COLLABORAZIONE organizzativa di Geyser - The European House-Ambrosetti, in partenariato con
-           Comune di Caserta;
-           Camera di Commercio, Agricoltura e Artigianato di Caserta;
-           Confindustria di Caserta;
-           Ten Events Caserta;
-           Meeting & words
con il patrocinio di
-           Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo;
-           Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali
-           Regione Campania
con la collaborazione organizzativa di Geyser - The European House-Ambrosetti
e
- Reggia di Caserta;                                                    Ist. Agrario “Coppola” Piedmonte M.;
- Ce Gusto;                                                                  ISTSS”P.S. Lener” Marcianise;
- World Dance Movement;                                         ITS :Buonarroti” Caserta;
- IPSEEOA “Cappello” Piedmonte Matese                Liceo “Gioannone” Caserta;
- IPSEOA “Drengot” Aversa;                                     Liceo “manzoni” Caserta;
- IS “Ferraris” Caserta

- ISIS “Corrado” Castel Volturno;
- ISIS “Stefanelli” Mondragone;
- ISIS “marconi” Vairano Potenora;
- ISIS “Novelli” Marcianise;
- ISIS “Terra di Lavoro: Caserta.
I media partner dell’evento:
-SKY;

Tutta l’organizzazione e lo staff necessario alla gestione dell’evento (hospitality, casse, info point, accompagnatori) sarà individuato attraverso candidature volontarie di giovani under-20 residenti a Caserta e Provincia. Le amministrazioni locali ospitanti e le strutture ricettive con la Camera di Commercio di Caserta forniranno supporti economici per rendere più economico economico il trasporto locale ed i pernottamenti in albergo. Mentre Trenitalia metterà a disposizione un «ticket» omnicomprensivo per far giungere a Caserta i visitatori e consentire una connessione via treno con le altre possibili mete del viaggio e delle escursioni programmate.

Il contenuto di questo sito é originale e riserva i diritti di proprietà